Costruzione drone per riprese aeree: l’elettronica e la motorizzazione

Per effettuare ottime riprese aeree sono necessari diversi ingredienti.

 

Controller di volo

Il controller di volo deve essere permettere un volo stabile, il mantenimento posizione e quota, di rientrare al punto di partenza in caso di necessità.

La scelta è stata quella di adottare la Naza-M della DJI. La scheda si è rivelata tra le più affidabili in commercio.

 

Motori

I motori devono poter permettere un buon carico e contemporaneamente un basso consumo per poter rimanere in volo anche 20 minuti.

I motori adottati sono i 5010-14 da 360KV di RcTimer.

 

Regolatori di velocità

I regolatori devono essere leggeri e non sovradimensionati come potenza.

Sono stati scelti dei regolatori da 20Amp con firmware SimonK specifico per multirotori.

 

Eliche

Sulle eliche ci sarebbe da aprire un capitolo a parte perchè è necessario effettuare diversi calcoli una volta stabilito il peso per poter dire quali eliche sfruttano in maniera efficiente la combinazione scelta.

In questo caso le eliche adottate sono delle 13×5.5 in carbonio.

 

Batterie

Le batterie adatte ai motori scelti sono delle 4celle.

Attualmente sto utilizzando delle 5000 mah e delle 3000 mah. Con le 5000 mah a pieno carico il drone può rimanere in volo per 15 minuti senza scendere sotto la soglia di sicurezza di carica.

 

Precedente Costruzione drone per riprese aeree Successivo Costruzione drone per riprese aeree: il collaudo