Costruiamo un Fpv Multirotor Racer

Se siete atterrati in questa pagina probabilmente siete stati contagiati dal virus del FPV Multirotor Racing e volete costruirvi il vostro primo multirotore ma non sapete da dove cominciare.

Bene, vediamo allora una possibile lista della spesa e come assemblare i componenti.

Non stiamo qui a discutere su quali siano i componenti migliori ma vediamo solo un elenco di componenti che sono stati provati personalmente con ottimi risultati.

Chiaramente con l’esperienza poi si potranno scegliere componenti più performanti e costi.

Ma quello lo lascio a voi.

IMG-20151003-WA0012

Frame

Il primo componente da scegliere è il frame.

La misura del frame indica il suo raggio ovvero la distanza tra i motori.

Il più diffuso è il 250, quindi con una distanza tra i motori di 250mm.

Le ultime tendenze stanno riducendo sempre di più questa misura e ora sono di moda i 180 o 150.

Però come primo modello consiglio di restare sui 250mm perchè l’assemblaggio dei componenti elettronici è più semplice.

Una considerazione importante è da fare sul materiale di cui è composto il frame.

Il consiglio è quello di orientarsi su un frame in carbonio perchè più leggero e più resistente agli impatti (e quelli non mancheranno mai).

Uno dei frame più utilizzati, per il quale potrete poi trovare tanti pezzi di ricambio e tante modifiche e accessori stampati in 3d è lo ZMR.

Pertanto scegliamone uno anche noi

 

 

Power distribution board

La power distribution board consente di fare tutti i collegamenti elettrici dei componenti riducendo il numero di fili.

Inoltre le più evolute consentono anche di regolare la tensione in uscita permettendo di avere dei collegamenti a 5v che serviranno per alimentare la flight control board e la ricevente e delle uscite a 12v per alimentare la trasmittente video e anche la telecamera per fpv che in genere lavorano bene con questa tensione.

Ci sono delle power distribution board (PDB) sotto forma di semplici schedine con i contatti da collegare oppure quelle che hanno la stessa forma del frame e ne fanno parte integrante.

L’uso di una di queste è quello che sceglieremo.

 

 

Motori ed ESCEmax MT2204

La scelta dei motori ed ESC oggi è veramente vasta. Sul mercato si trovano tantissimi modelli con prezzi che vanno dai 5 ai 50 (e anche più) Euro al pezzo.

Non stiamo qui ad elencarli ma ne scegliamo un modello che è un buon compromesso tra prezzo e prestazioni.

Il numero di giri per volt maggiormente utilizzato sulla classe 250 è 2300KV.

L’esc deve essere scelto in base alle caratteristiche del motore.

Quindi sceglieremo un combo motori ed ESC della Emax che permette di avere un modello performante che non consumi la batteria in un attimo e dal prezzo contenuto.

 

 

Eliche

Con questi motori le eliche consigliate sono quelle da 5 o 6 pollici.

Queste sono le migliori che permettono di fare errori senza la necessità di doverle cambiare così spesso.

 

 

Flight controller

Anche sulla scelta della scheda di controllo ci sarebbe da scrivere pagine e pagine ma non è lo scopo di questo articolo.

Pertanto indichiamo quelle che sono le due più utilizzate.

La CC3D oppure la Naze32.

Entrambe possono dare ottimi risultati e possono essere utilizzate praticamente con lo stesso firmware e software di controllo.

CC3D 

NAZE 

 

Radio e ricevente

Flysky i6

Non sto qui a consigliare la radio migliore perchè quello dipende dalle esigenze del pilota.

Magari se venite già dal modellismo dinamico ne avete una e quindi andrà benissimo quella.

L’unica nota nel caso si dovesse comprare anche quella è che deve avere un minimo di 5 canali per essere utilizzata con i multirotori. Se ne ha qualcuno in più è meglio.

I primi 4 canali serviranno per gestire i 4 assi: roll, pitch, yaw e throttle.

Il 5 canale per cambiare modalità di volo: assistito, acrobatico…

 

Una buona radio economica per iniziare potrebbe essere questa:

 

 

Telecamera per FPV

La telecamerina per FPV deve essere piccola e leggera.

Ma la sua vera caratteristica principale alla quale non si può rinuciare è la capacità di adattarsi ai cambi di luce.

Molte telecamerine economiche di tipo CMOS non reagiscono bene a questi cambi o ai controluce.

Per questo motivo sceglieremo una piccola telecamerina capace di farci vedere bene sia in assenza di luce e sia nelle situazioni più estreme quando il sole è basso ma forte (la mattina) o quando è basso e debole (al tramonto).

La telecamerina in questione è questa

 

 

Video transmitter e receiver

Per trasmettere il segnale video a terra avremo bisogno di un trasmettitore video e una ricevente (ovviamente dotate delle loro antennine).

Il parametro in questo caso da prendere in considerazione è la potenza di trasmissione.

Nelle gare dove ci sono più concorrenti in volo normalmente si usano Video Transmitter (VTX) da 25mw.

Queste permettono di girare in una zona circoscritta (ne ho provata una che mi ha permesso di arrivara a 600 metri da me) senza disturbare troppo gli altri concorrenti.

Altra potenza molto diffusa è la 200mw e infine abbiamo le 600mw che permettono di allontanarsi anche fino al chilometro senza grossi problemi.

Scegliamo una 600mw perchè c’è un fantastico kit VTX + VRX che con il suo prezzo contenuto dà enormi soddisfazioni e ci permette di fare i nostri primi voli tra gli alberi senza la preoccupazione di perdere il segnale video.

 

 

ANTENNE

Anche le antenne giocano un ruolo importante nella qualità del segnale video

 

 

Cavetteria

Ovviamente per completare il nostro assemblaggio avremo bisogno di alcuni cavetti (meglio se in silicone) e almeno un connettore al quale collegheremo la batteria.

Cavi in silicone

Connettore

 

Monitor o Visori per FPV

La scelta tra monitor o visori da indossare dipende molto dai gusti e dal budget.

In linea di massima il monitor consente di passare velocemente dalla visione in prima persona a quella diretta.

Ma oltre a non essere molto coinvolgente a volte dà problemi legati alla presenza di troppa luce.

Con i visori da indossare abbiamo un’immersione totale che ci farà illudere di essere a bordo del nostro modello.

E’ quella che preferisco.

Magari andremo a vedere qualche modello in un altro articolo.

 

Batterie

Anche sulle batterie ci sarebbe molto da scrivere pertanto scegliamo giusto qualche batteria che ci permetta di iniziare e poi con l’esperienza capiremo quali sono le scelte migliori per noi.

Batteria da 1500mah

Batteria da 1800mah

 

A questo punto abbiamo completato la nostra lista.

Possiamo passare all’assemblaggio!

 

Precedente Eachine Falcon 250: Query and Answers Successivo Build-log FPV Multirotor Racer - Quadricottero per FPV Multirotor Racing